Stress e Gravidanza


Grazie per aver visitato il mio sito! Se vuoi altre informazioni, contattami! Sarò lieta di rispondere alle tue domande! info.benesseremamma@gmail.com

Lo stress è un’attivazione fisiologica intensa che percepiamo quando affrontiamo dei particolari eventi (stressors).

Di fronte ad un evento stressante la nostra reazione è suddivisibile in tre diverse fasi (Selye): la fase di “allarme”, la fase di “mantenimento” e la fase di “esaurimento”.

La fase di allarme, iniziale, è quella in cui automaticamente prepariamo il nostro corpo a reagire alla sfida, a combattere o a fuggire Il nostro corpo si attiva, con l’aumento della frequenza cardiaca, della pressione sanguigna, dell’attività respiratoria, delle secrezioni endocrine, della sudorazione, della temperatura corporea e della tensione muscolare.

Nella seconda fase, chiamata di “mantenimento”, il corpo affronta la situazione stressante e superata la crisi
ritorna allo stato di riposo.

Tuttavia se la situazione di crisi persiste, si entra nella terza fase, detta di “esaurimento”, con sintomi quali affaticamento, problemi del sonno e abbassamento delle difese immunitarie. Lo stress quindi ci aiuta ad affrontare gli eventi e le situazioni critiche, permettendoci di utilizzare tutte le nostre risorse esso diventa un problema solo quando la situazione di crisi persiste e arriviamo allo fase di esaurimento.

donna_gravida_verde_1

La gravidanza può essere un momento di stress a causa di tutti i cambiamenti fisiologici, psicologici e sociali che intervengono, ma è una situazione assolutamente normale! È importante sapere che una piccola dose di stress è assolutamente normale, ci permette di dare il meglio di noi! solo una condizione di stress cronico può avere effetti negativi.

Alcuni studi affermano che elevati livelli di stress determinino un maggior rischio di parto pre-termine, minor peso alla nascita e una minor motricità del feto. Altri studi hanno evidenziato la possibilità di un maggior rischio di sviluppare disturbi affettivi nel corso della vita, quali ansia, depressione, etc.

Possiamo difenderci dallo stress “cattivo”? Assolutamente si! Attraverso il rilassamento, un costante e adeguato esercizio fisico, un’alimentazione equilibrata e ritmi sonno-veglia regolari.